Bellini Group. Excellence and passion

BLOG

Novità Cranchi Yachts 2020 – 2021

La nuova stagione nautica si annuncia ricca di novità per Cranchi Yachts che sempre di più si dimostra pronta ad affrontare le sfide della contemporaneità con un atteggiamento creativo, aperto e innovativo. Un approccio capace di fare tesoro dell’esperienza, da oltre 150 anni, ma con lo sguardo proiettato al futuro, incentrato sulle proprie competenze e sulla propensione all’ascolto e al confronto sia con le proposte dei partner sia con i feedback dei clienti.

Due saranno le principali novità che entreranno a far parte nella nuova collezione di Cranchi Yachts: A42 Luxury Tender e Cranchi Settantasette.

A42 LUXURY TENDER

Nel 2021 Cranchi Yachts si appresta a presentare un progetto innovativo nel segmento tra i 40 e i 50 piedi. Nello specifico si tratta di uno yacht che fa categoria a sé: il Cranchi A42 Luxury Tender è uno yacht di grandi dimensioni, con caratteristiche peculiari e distintive che lo rendono ideale anche come dayboat o express cruiser.

Il Cranchi A42 Luxury Tender esalta il principio fondamentale dei walk-around: la totale libertà di movimento, senza ostacoli, intorno agli elementi centrali del pozzetto, che per questo yacht sono il grande prendisole a poppa e la sportiva consolle di pilotaggio con tripla seduta a centro barca.

Il pozzetto si presenta come un grande open space in cui spiccano alcune caratteristiche vincenti. A partire dal bellissimo hard top che completa la linea elegante del parabrezza. Da un punto di vista percettivo è veramente singolare come questo elemento della sovrastruttura appaia leggero se rapportato alle linee dello scafo, e insieme capace di dare carattere e un accento di personalità in più. L’hard top offre protezione e riparo dal sole alla consolle e soprattutto all’area living del ponte principale, che può così essere vissuta in ogni momento della giornata, sempre con la massima libertà: il tetto rigido infatti si apre in pochi secondi con un sistema a lame derivato dagli yacht di più alta gamma. A prua si trova un secondo prendisole che, grazie a una configurazione che richiama il classico ponte portoghese, si rivela perfetto come seduta aggiuntiva.

Ma l’elemento più sorprendente si scopre a poppa, nella zona dominata dal grande prendisole. All’estremità della barca, infatti, si trovano due fianchi che si possono aprire in modo istantaneo con un meccanismo servo-elettrico per ampliare in modo consistente la superficie calpestabile del pozzetto, creando così un’area aggiuntiva aggettante sull’acqua, in completa continuità con la pavimentazione del cockpit e ben collegata con la plancetta, che può anch’essa essere movimentata in direzione alto/basso e in direzione trasversale.

Il recente A42 Luxury Tender rappresenta così una vera e propria terrazza sul mare: un luogo perfetto per il relax, il divertimento, i bagni di sole, i tuffi tra le onde.

Sotto il prendisole di poppa si apre un garage che può ospitare un tender fino a due metri di lunghezza e la spiaggetta affondabile si rivela molto utile per facilitare le operazioni di messa in acqua e di rientro del gommone.

Come è chiaro, questo yacht invita alla vita all’aperto, ma non per questo il Cantiere ha trascurato gli spazi sottocoperta, pensati anch’essi secondo principi open e con soluzioni convertibili estremamente funzionali. La dinette infatti si può trasformare in un’area notte che si aggiunge alla comoda cabina di poppa a tutto baglio. Il bagno è completo di box doccia separato.

Sono numerose, tanto sottocoperta come in pozzetto, le soluzioni che facilitano la connessione con i dispositivi elettronici: prese USB a tenuta stagna, caricabatterie universale wireless per smartphone e sistemi audio e per l’intrattenimento gestibili da qualunque posizione.

Il nuovo A42 Luxury Tender è pensato con motorizzazione IPS, ma, nell’ottica di garantire la maggiore soddisfazione di armatori con esigenze e gusti diversi è estremamente probabile la messa in produzione anche di una versione con motori fuoribordo.

CRANCHI SESSANTASETTE

Un ulteriore debutto è previsto nella seconda parte della stagione, con uno yacht che andrà ad arricchire la nuova gamma dei flybridge Cranchi.

Con una lunghezza fuori tutto che supera i 67 piedi (20,8 metri), il nuovo modello si chiamerà Sessantasette, come il numero, scritto per esteso e in italiano. È lo stesso principio per cui l’ammiraglia del Cantiere si chiama Settantotto, a significare che questo yacht regala molto più di quanto la sua lunghezza potrebbe far pensare: offre infatti il meglio del design e dello stile made in Italy, soluzioni tecniche di classe superiore e una linea inconfondibile e già iconica.

Le analogie con il Settantotto sono molto forti. Anche in questo caso, il progetto è curato in collaborazione tra il Centro Studi Ricerche di Cranchi Yachts e Christian Grande, a cui è affidata l’art direction. Emblematiche sono le linee che si completano e si richiamano tra i diversi elementi del profilo. Ad esempio tra la curva del portellone a poppa e la parte aggettante del fly o tra il taglio delle finestrature e lo scasso a centro murata.

Dal nuovo Sessantasette derivano anche le straordinarie dotazioni tecnologiche, l’adozione di materiali hi-tech, nonché una tecnica di costruzione che non ha eguali al mondo. Lo yacht offrirà così i più alti standard di sicurezza, le migliori soluzioni per la stabilizzazione, il contenimento dei consumi e delle emissioni, la riduzione e l’abbattimento del rumore, la domotica e i sistemi di intrattenimento.

 

Show interest